Connessioni bullonate per pilastri per applicazioni sismiche

In base ai requisiti della classe di duttilità sismica, la connessione può essere progettata come connessione standard, dissipativa o sovradimensionata. Per i requisiti di duttilità media, la connessione HPKM®/HPM®-EQ di Peikko è una scelta eccellente in quanto consente di ottenere sezioni trasversali più snelle e di risparmiare in termini di volumi di calcestruzzo.

Benefici

  • Testate, affidabili e sicure
  • Rapido processo di posa
  • Rigidezza della connessione completata pari a quella di una connessione gettata in opera
  • Sicure per l'uso in aree sismiche
  • Possibilità di ottenere sezioni trasversali del 20% più piccole

Scelta affidabile per applicazioni sismiche

Il Politecnico di Milano in Italia ha valutato e studiato la duttilità, l’energia dissipata, la rigidezza e il degrado della resistenza di campioni prefabbricati e gettati in opera sottoposti a carichi ciclici in vari test. I test hanno dimostrato l'affidabilità della connessione HPKM®/HPM®-EQ di Peikko in zone sismiche. In base alla ricerca, Peikko fornisce linee guida di progettazione per le connessioni bullonate sismiche dei pilastri che consentono di garantire che la connessione si comporterà correttamente in presenza di sollecitazioni sismiche.

Connessioni adeguate senza sovradimensionamento

In base ai requisiti della classe di duttilità sismica, la connessione può essere progettata come connessione standard, dissipativa o sovradimensionata. Per i requisiti di duttilità media, la connessione HPKM®/HPM®-EQ di Peikko è una scelta eccellente.

L'obiettivo principale della progettazione sismica è quello di garantire che l'edificio possa resistere a un terremoto senza crollare. La maggior parte degli approcci di progettazione risolve tale problema mantenendo una determinata riserva di resistenza nelle strutture. Le connessioni dei pilastri in una struttura con dissipazione di energia sono spesso sovradimensionate, ma la connessione HPKM®/HPM®-EQ è in grado di dissipare l'energia e può quindi essere progettata in modo che corrisponda alla resistenza del pilastro.

Che differenze ci sono tra i vari tipi di connessioni bullonate sismiche dei pilastri?

Le connessioni bullonate con dissipazione di energia dei pilastri possono portare a risparmi fino al 20% in termini di volumi di calcestruzzo nei pilastri in applicazioni sismiche. Ciò è dovuto a sezioni trasversali più snelle rispetto alle connessioni sovradimensionate.

L'installazione della maggior parte dei sistemi concorrenti è più lenta in quanto tali sistemi richiedono un team di molte persone ed è necessario puntellare fino al raggiungimento della resistenza richiesta dell’inghisaggio. Ciò comporta inutili perdite di tempo, rappresenta un utilizzo poco proficuo della forza lavoro e può compromettere la sicurezza in cantiere.

Con le connessioni bullonate dei pilastri di Peikko, non è necessario puntellare in quanto la connessione è istantaneamente resistente a flessione. Le connessioni bullonate dei pilastri di Peikko massimizzano la sicurezza e l'efficienza.

Benefici sottoterra

Rispetto ai metodi di connessione che utilizzano barre fuoriuscenti, è possibile ottenere risparmi fino al 50% in termini di riduzione della profondità di scavo durante i lavori di scavo delle fondazioni e di eliminazione della necessità di puntellare durante il processo di posa. Nel nostro caso, la profondità di ancoraggio delle connessioni dei pilastri HPKM®/HPM®-EQ è 350 mm contro 800 mm con barre fuoriuscenti. Ciò significa una riduzione di profondità della fondazione pari a 450 mm, con conseguenti risparmi in termini di calcestruzzo, armatura e lavori di scavo.

Contattaci

Elena Camnasio

R&D Engineer

Mob. +39 389 1935138
elena.camnasio@peikko.com